Ultimo aggiornamento sito: 14/11/12

Comune di Poirino
Skip Navigation Links
CHI SIAMO
INIZIATIVEExpand INIZIATIVE
Come tolgono
i diritti agli alunni disabili?
Expand Come tolgono <br/> i diritti agli alunni disabili?
Migliorare
il sostegno
Uff.Sc.Piemonte
toglie i diritti
Expand Uff.Sc.Piemonte  <br>  toglie i diritti
Cosa fanno
i partiti
Figli di un
Dio minore...
Il sostegno
a Poirino


Aspetti e risorse della scuola








 
Numero di visite del sito: [119842]

1) Perché dire “in situazione di handicap” e non “portatore di handicap”?

Partendo dal termine ‘disabilità’ possiamo ragionare a titolo esemplificativo sulla sordità.

Se si è sordi totali si è sicuramente disabili, ma se non si comunica con gli altri si è anche in situazione di handicap. Situazione vuol dire che l’handicap può essere ridotto e a volte eliminato (per es. l’epilessia).

Nel caso del sordo, se si individua molto precocemente la disabilità, con un apparecchio acustico è possibile che il bambino possa essere allenato a parlare come noi tutti rispondendo ad un’attenta lettura delle labbra.

È quindi importante utilizzare il termine “in situazione di handicap” per sottolineare ai ‘non addetti ai lavori ’ che si possono sempre ottenere dei miglioramenti, anche nei casi gravi e gravissimi (vedi teorie della vicarianza neuronale).